PR & Influencer

Come gestire al meglio e comprare Bitcoins? Qual è la miglior piattaforma?

Tra le varie cripto più o meno conosciute e famose, ce n’è una che, grazie anche alla sua alta quotazione e all’adozione come moneta riconosciuta a livello statale in alcune nazioni, è veramente famosa.

Parliamo ovviamente del Bitcoin, prima vera cripto a livello di popolarità, grazie anche alle quotazioni che questa moneta ha raggiunto negli anni.

Di conseguenza, si può ritenere che tutti più o meno conoscano il Bitcoin, almeno a livello base, ma, soprattutto se stiamo pensando d’investire sullo stesso, meglio conoscerlo in maniera approfondita.

 

Bitcoin, in breve

La moneta Bitcoin, rappresentata dal simbolo BTC è solitamente graficamente rappresentata da una moneta dorata in cui la B viene indicata con lo stesso stile del dollaro americano ($), è la prima vera moneta digitale.

Nata nel 2009 ad opera di Satoshi Nakamoto (persona ancora sconosciuta, in quanto non si sa se questo sia uno pseudonimo, un nome reale o quello di un collettivo) partendo dall’idea di creare un sistema peer-to-peer per i pagamenti ed i trasferimenti di denaro online che fosse sicuro ma che si sostenesse in maniera indipendente, senza la necessità di un autorità di controllo centrale.

Idea che è divenuta presto realtà grazie ad un sistema di transazioni cifrate e mascherate che avvengono grazie alla verifica e consenso di una struttura “spalmata” su molti nodi della rete. Una struttura a blocchi, comunicanti tra loro secondo un sistema a catena, definita appunto blockchain.

Ora che conosciamo meglio in cosa consiste questa criptovaluta, il motivo per cui è stata creata, chi l’ha fatta e su cosa basa il suo sistema di sicurezza, è tempo di capire come l’utente o investitore possa gestire la stessa.

Il Bitcoin infatti ad oggi si può considerare come una moneta da investimento, per un teorico guadagno simile a quello che si può avere nella compravendita delle valute “FIAT” (ossia nazionali).

Prima di buttarsi a capofitto nell’investimento, diventa quindi necessario capire al meglio quali sono le piattaforme da utilizzare ma soprattutto quali sono i parametri e criteri per valutarle e sceglierle.

 

Ecco i parametri a cui dobbiamo prestare attenzione prima di buttarci nell’affascinante mondo dei Bitcoin:

Licenza e certificazione

Come per tutte le cose per cui c’è molto hype, anche attorno ai Bitcoin si è creato un sottobosco di truffe e piattaforme ingannevoli che non sono autorizzate ad operare sul mercato italiano o, ancora peggio, sono proprio portali vuoti creati appositamente per truffare gli ignari clienti.

Ecco quindi che dovremo concentrarci su piattaforme sicure, certificate, che beneficino di autorizzazioni ufficiali e di ottime recensioni.

 

Metodi di pagamento

Investire in Bitcoin significa spostare dei soldi dal nostro conto corrente o dalla carta di credito alla piattaforma che farà da “portale” verso il mondo delle criptovalute.

Dovremo quindi cercare un Exchange dove comprare Bitcoins che accetti carte di pagamento e bonifico bancario o se preferiamo essere un po’ più discreti e non vogliamo comunicare queste informazioni, optare per quelle che accettano anche i trasferimenti dai conti virtuali come quelli di PayPal e Skrill.

 

Rapidità della transizione

Le criptovalute sono ancora oggi molto “emozionali” e vengono influenzate tantissimo da decisioni governative e politiche, rumors ed altri fattori che possono influire sulla quotazione delle criptovalute.

Valore che può quindi schizzare verso l’alto o il basso in pochi secondi, momenti preziosi che non dobbiamo assolutamente sprecare attendendo che il nostro ordine passi da “inviato” a “eseguito”.

 

Commissioni

L’obiettivo della transazione e dell’investimento è quello di guadagnare il più possibile dalla differenza tra il prezzo d’acquisto e quello di vendita. Ecco quindi che ogni piccola differenza nelle commissioni può tramutarsi in un guadagno maggiore.

Comprare Bitcoins tramite un sito come KuCoin può essere davvero redditizio e conveniente, ma trattandosi di un investimento a rischio si tratta di un operazione che dobbiamo svolgere con le giuste cautele ed in maniera informata, solo in questo modo potrà convertirsi nel guadagno a cui aspiriamo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *