PR & Influencer

Come diventare Graphic Designer? Consigli su corsi e università

Come diventare Graphic Designer? Consigli su corsi e università

 

Molti giovani, affascinati dalle nuove opportunità di internet e dal mondo della comunicazione, si chiedono sempre più spesso: come è possibile studiare e imparare il mestiere del graphic designer? Una volta esisteva solamente una strada per poter intraprendere la vita del designer di grafica. Ad oggi, invece, coesistono più possibilità per poter diventare grafici, come ci racconta Simone, noto web designer veneto che si occupa di grafica in quel di Padova. Secondo il professionista, ad oggi le capacità imprescindibili per un graphic designer sono di gran lunga più numerose; allo stesso tempo, però, i contenuti e le informazioni sono molto più raggiungibili con differenti modalità. A partire da corsi universitari dedicati, a corsi di breve durata fino ad arrivare a corsi sul web di nuova generazione o corsi da autodidatta con strumenti online gratuiti.

 

Come si diventa graphic designer

 

  1. I corsi universitari per diventare graphic designer. L’università è la strada classica per diventare designer, anche nell’ambito della grafica: sicuramente non è facile intraprendere un corso universitario, poiché richiede sforzi, sacrifici e molto studio. L’impegno richiesto dall’università, però, può dare moltissime soddisfazioni: infatti una laurea ha numerosi lati positivi, poiché offre un percorso completo, un ambiente creativo e ricco di stimoli; spesso si ha a che vedere con professori molto validi e qualificati; infine, la laurea ha un valore a livello europeo e comunque internazionale. Di contro, i corsi universitari per formarsi come graphic designer hanno qualche lato negativo: sono piuttosto costosi (soprattutto le università private) ed hanno una durata medio-lunga (3 o 5 anni in Italia).
  2. I corsi brevi dal vivo. Un corso breve in aula è un corso con professore dalla durata di 6 mesi, 12 mesi o – meno spesso – 3 mesi o un mese soltanto. Si tratta di corsi meno costosi e meno impegnativi rispetto alle università, anche dal punto di vista economico. Questo tipo di strada può essere davvero molto pratica per diventare graphic designer, ma difficilmente i corsi brevi dal vivo possono dare tutte le conoscenze e le competenze per diventare professionisti. Questi corsi si rivelano invece la strada ideale per tutti coloro che desiderano ampliare le proprie capacità e competenze grafiche, oppure per chi ha una laurea affine a quella in design (ad esempio architettura o comunicazione) e desidera specializzarsi in design di grafica, senza acquisire però una seconda laurea.
  3. Lo studio online e da autodidatta. Anche se si tratta della strada più difficile e tortuosa, lo studio online e da autodidatta è possibile se si vuole diventare un graphic designer. La laurea è tutto fuorché inutile, ma molti neo-designer non sanno utilizzare le competenze acquisite e finiscono per gettare all’aria tre anni della loro vita dietro a difficili esami. Molti designer di successo hanno preso la strada della grafica partendo da autodidatti: questo non significa guardare qualche video e leggere qualche tutorial. Lo studio autonomo per formarsi come graphic designer richiede moltissimo impegno, dedizione e studio. Bisogna consultare molto materiale online, non sempre gratuito, ma il risparmio è comunque notevole poiché nessun professore insegnerà nulla se si studia da soli. La strada preferibile per diventare designer autodidatti è quella con cui si sfruttano le informazioni e le conoscenze gratis disponibili su internet, leggendo libri (universitari e non) e, perché no, anche frequentando corsi avanzati sul web. I corsi online sono molto versatili, poiché si può scegliere di seguirli secondo i propri tempi, possono ad esempio essere seguiti anche alla sera quando si torna da lavoro: questo è sicuramente vantaggioso. Altro vantaggio dei corsi online e dello studio da autodidatta è la possibilità di completare lacune teoriche su argomenti molto specifici, talvolta non affrontati nemmeno nei corsi universitari migliori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *