PR & Influencer

Presentato ieri il nuovo docufilm “I luoghi della speranza” con Manuela Arcuri, Cosima Coppola, Jenny De Nucci e la testimonianza di Piero Angela

Presentato ieri il nuovo docufilm “I luoghi della speranza” con Manuela Arcuri, Cosima Coppola, Jenny De Nucci e la testimonianza di Piero Angela
-l’azienda castellana Taopatch tra i sostenitori della pellicola che affronta il tema dei disagi di chi vive la malattia oncologica

Castelfranco V.to, 3 giugno 2021 – È avvenuta ieri sera a Bardolino la presentazione del cast de “I luoghi della speranza”, il nuovo docufilm diretto da Enzo Dino che affronta il tema dei disagi di chi vive la malattia oncologica. La pellicola racconta attraverso diverse tematiche il mondo della malattia, con una prospettiva a 360 gradi attraverso i punti di vista del paziente, ma anche del medico e di coloro che stanno a fianco di chi affronta la malattia.

Il film, prodotto da D.R. Movie ed Elena Iulia Rotari, lanciato sulle piattaforme Amazon Prime Video e Chili, ha visto la partecipazione di diversi attori italiani di prestigio, tra cui Cosima Coppola, Manuela Arcuri e Jenny De Nucci. Alle scene di finzione si alternano anche testimonianze di persone che hanno vissuto – in via diretta o indiretta – la malattia oncologica e di personaggi quali Piero Angela, rinomato divulgatore scientifico, giornalista, scrittore e conduttore televisivo e Massimo Di Maio, Segretario nazionale AIOM e Direttore Oncologia dell’Ospedale Mauriziano e Dipartimento di Oncologia Università di Torino.

Tra gli sponsor a sostenere il docufilm girato a Bardolino (VR) anche la castellana Tao Technologies, da sempre impegnata nella cura degli scompensi posturali e neuro-muscolari attraverso il dispositivo Taopatch, una tecnologia realizzata secondo le tecniche più innovative della nanotecnologia e/o della biofisica applicata alla medicina. “Abbiamo scelto di finanziare questo docufilm – ha dichiarato Fabio Fontana, fondatore di Taopatch – perché abbiamo pensato che potesse essere uno strumento utilissimo per sensibilizzare le persone al tema della malattia oncologica, una realtà che Taopatch conosce da vicino. Per questo motivo abbiamo scelto di sostenere il tema della prevenzione e della terapia riabilitativa anche attraverso la cultura cinematografica, in grado di parlare a tantissime persone.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *