PR & Influencer

Liceo Canova: alla Provincia 7 Milioni di euro per la nuova sede al “Ca’ del Galletto”

 

Dopo l’approvazione del progetto, ecco il finanziamento: la Provincia di Treviso ha ottenuto infatti ben 7.664.377,40 euro di fondi PNRR per la demolizione e ricostruzione della nuova succursale del Liceo Canova di Treviso in zona “Ca’ del Galletto” in via Ronchese.

L’area su cui viene costruita la succursale è situata a circa 2,5 km in linea d’aria dal centro storico di Treviso e a poche centinaia di metri dal Polo Scolastico  Secondario di Viale Europa, pertanto è ben servita sia dai trasporti pubblici sia da spazi dedicati specificatamente all’utenza scolastica. La scuola ha accesso su due fronti opposti: sul lato ovest dalla strada comunale del Galletto; sul lato est da una laterale di Via Ronchese.

Il progetto di costruzione della Provincia risponde, in particolare, a due esigenze: mettere in sicurezza la scuola, dato che l’edificio attuale risale al 1959, ed efficientarla dal punto di vista energetico; ottimizzare la didattica grazie a interventi che migliorino l’accessibilità e la comodità degli spazi a tutte le studentesse e gli studenti, nonché al personale scolastico e agli utenti esterni.

La nuova sede del Canova avrà tre piani, di cui uno interrato dal quale si sviluppa una palestra, e godrà di classe energetica A4 (NZEB), avrà un consumo energetico praticamente azzerato, al contrario dell’edificio attuale che è in classe energetica G. Grazie alla razionalizzazione dei percorsi e degli spazi, inoltre, si otterrà una riduzione della superficie coperta e, dunque, del consumo di suolo, inoltre, ci sarà un minor impatto ambientale. Per quanto riguarda gli impianti tecnologici, si prevede di utilizzare un sistema domotico BACS, in classe A secondo UNI EN 15232, capace di garantire l’ottimizzazione dei consumi della scuola in maniera semplice e totalmente automatizzata. Il sistema garantirà l’automazione, la gestione e il controllo dell’impianto di climatizzazione e di quello d’illuminazione. È programmata, inoltre, la realizzazione di un impianto fotovoltaico in copertura, in grado di garantire l’autonomia della scuola dal punto di vista energetico, sia per il riscaldamento/raffrescamento con pompa di calore che a sua volta assicurerà il fabbisogno di acqua calda sanitaria. Per ottimizzare l’efficienza dell’impianto di climatizzazione, sia nella stagione estiva che in quella invernale, sarà installato un sistema di termoregolazione. Al fine di rispondere alle maggiori esigenze igienico-sanitarie, dettate anche dalla pandemia, l’impianto di ventilazione meccanica sarà dotato di filtri moderni e impianti di ionizzazione.

“La Provincia di Treviso non si ferma, nonostante le difficoltà sotto gli occhi di tutti che il Paese sta attraversando sul fronte cantieri – sottolinea il presidente Marcon – avevamo candidato l’elaborato progetto della nuova scuola del Canova al bando PNRR Next Generation EU e oggi ci hanno comunicato la conferma del finanziamento, come dimostra la graduatoria di tutti gli interventi edili selezionati per il finanziamento pubblicata sulla piattaforma FUTURA – La Scuola per l’Italia domani. Grande merito di una altrettanto grande squadra di professionisti e tecnici della Provincia, sempre avanti sulla linea della sicurezza e del miglioramento energetico delle nostre scuole superiori”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *