PR & Influencer

La #quartaporta di Portogruaro

Inaugurazione della #quartaportapromossa dalla Confartigianato di Portogruaro, Domenica 28 Maggio 2017 alle ore 10.00 c/o area fronte Stazione Ferroviaria di Portogruaro (VE) L’installazione ci ha visti protagonisti nella progettazione e nella realizzazione in collaborazione con altri professionisti tra cui: Studio Arch Mauro Peloso, Boris Brollo, Giuseppe Barbuio, Mussin Luigi srl, S.IN.COS srl

Sintesi del processo creativo 

Per onorare la città che ospita una delle più strategiche sedi del coveor e per celebrare il 70 anno di fondazione dell’associazione si è pensato di ricostruire una porta simbolica che rappresentasse il lavoro creativo degli artigiani. La quarta porta denominata 4P,  rappresenta una sintesi architettonica delle porte della  esistenti, San Gottardo, Sant’Agnese San Giovanni. Interpretando la storia si è scelto di realizzare un opera a tutti gli effetti artigiano artistica che contrapponesse le forme caratteristiche degli archi gotici alla semplicità della linea. Le forme geometriche; quadrati e triangoli caricano l’opera di un significato concettuale. Infatti le misure 9x6x3m e gli angoli 30/60/90 che formano la struttura sono tutti multipli di 3. Nella  scuola pitagorica, considera il tre un numero perfetto, in quanto sintesi del pari (due) e del dispari (uno);  anche per la cultura orientale il tre è rappresenta la perfezione, poichè è il numero della totalità cosmica: cielo, terra, uomo.

Inoltre nella città Natale di Luigi Russolo non potevamo non trarre spunto architettonico dalle linee forti e da colori accesi del movimento futurista.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *