PR & Influencer

La Castellana firma il primo passo verso un documento di strategia di ripartenza comune

Si è tenuto nella mattinata di oggi presso l’Hotel Ristorante Antica Postumia a Fanzolo di Vedelago l’incontro organizzato da Confartigianato Imprese di Castelfranco Veneto con i Sindaci, gli Assessori di comparto dei Comuni di Altivole, Castelfranco Veneto, Castello di Godego, Loria, Resana, Riese Pio X, Vedelago e le Associazioni di Categoria della Castellana dal titolo “Apertamente – il punto di partenza”.

Si tratta di un incontro coordinato dal direttore AnciVeneto e direttore della Provincia di Treviso Avv. Carlo Rapicavoli che ha visto come obiettivo principale lo scambio idee e iniziative tra le parti per mettere in campo strategie comuni a supporto dell’economia locale.

Ha avviato la tavola rotonda il Presidente della Confartigianato Oscar Bernardi “molte sono le preoccupazioni sulle conseguenze pesanti del lock-dowm da quelle economiche a quelle sociali – continua il Presidente – Ci siamo trovati a gestire l’ingestibile, chi poteva lavorare non aveva la possibilità di spedire il materiale pronto per la consegna, oppure non aveva a disposizione la materia prima, ci siamo sentiti non guidati. Non entro in dinamiche politiche ma mi permetto di evidenziare che in un momento così delicato noi eravamo lì, in azienda, in cantiere, in negozio, in bottega e non sapevamo da che parte iniziare e in che direzione andare…e le associazioni di categoria sono rimaste lì in prima linea per dare quelle risposte e interpretazioni che i vari documenti non spiegavano in maniera chiara. E’ per questo che abbiamo deciso di organizzare questo incontro per condividere tra gli interlocutori economici e politici una strategia comune ed arrivare a un documento che ci impegna da oggi al futuro, una stretta di mano che non possiamo ancora darci, per arrivare a iniziative, manovre o idee. Le idee non possono più essere rinchiuse nei confini di un singolo Comune o ente. Un semplice ragionamento di sistema può fare la differenza perché il nostro obiettivo è comune: ripartire”

Il primo a firmare il documento e a scrivere il primo punto – ‘L’impegno verso linee guida comuni continuerà’-  è stato Stefano Marcon, Sindaco di Castelfranco Veneto e Presidente Provincia di Treviso “siamo partiti da chi ci diceva ‘restate a casa’ e dalle scritte che ancora oggi caratterizzano le nostre abitazioni ‘andrà tutto bene’. Un auspicio che dobbiamo superare e rendere concreto. Le mancate entrate per i Comuni sono molto più alte di quelle che il Governo ci ha promesso, è evidente quindi che non possiamo rimanere ed attendere ma dobbiamo riuscire a condividere e arrivare a punti concreti. Questo tavolo ha dato molti input ora l’importante è proseguire e concretizzarli”

Tutti i partecipanti a turno hanno dato il loro contributo dai Sindaci agli assessori e i vari rappresentati delle Associazioni di Categoria come CNA, Ascom, Coldiretti, Assindustria. Per il Comune di Castelfranco Veneto hanno partecipato il Sindaco Stefano Marcon accompagnato dall’Assessore Marica Galante, per il Comune di Castello di Godego presenti il Sindaco Diego Parisotto e l’Assessore Gianluigi Pellizzari, dal Comune di Vedelago il Sindaco Cristina Andretta e l’Assessore Giorgio Marin, per il Comune di Altivole hanno partecipato l’Assessore Stefano Gallina e l’Assessore Giuliana Perotto, per il Comune di Riese Pio X presenti il Sindaco Matteo Guidolin, il Vice Sindaco Francesco Quarto e l’Assessore Davide Gazzola, dal Comune di Resana hanno partecipato il Sindaco Stefano Bosa e l’Assessore Matteo Bellinato, dal Comune di Loria il Vice Sindaco Alberto Battistella e l’Assessore Lucia Sbrissa. Di Confartigianato hanno partecipato il Presidente Oscar Bernardi, il Vicepresidente Maurizio Cattapan ed il Segretario Dino Bonetto. Per ARCA CNA ha partecipato il Presidente Gianpaolo Stocco, dall’ASCOM il Presidente Pierluigi Sartorello ed il Direttore Fabio Marcolin, da Assindustria la Delegata di territorio Sabrina Carraro ed il Responsabile di Area Zelio Pirani, da Coldiretti il Vice Presidente Franco Pasqualotto ed il Segretario Antonio Maggiotto.

Le associazioni di categoria hanno dato il loro fondamentale punto di vista sottolineando l’importanza del lavoro di squadra perché questo comporterebbe molta meno burocrazia e difficoltà da parte loro e dei propri soci.

A mediare l’incontro l’Avv. Rapicavoli, direttore Anci Veneto e Provincia di Treviso, il quale in conclusione è stato nominato Presidente di questa iniziativa che vedrà la redazione formale di un documento che conterrà i primi punti e la convocazione di ulteriori tavoli tecnici di approfondimento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *