PR & Influencer

Come ripartire? Agli artigiani arriva via webinar il supporto della Confartigianato Castelfranco Veneto

Come ripartire? Agli artigiani arriva via webinar il supporto della Confartigianato Castelfranco Veneto

-Bernardi “siamo pronti alla sfida delle riaperture e anche alla digitalizzazione del nostro supporto. Ciò che manca è la chiarezza del governo.”

La fase 2 è già stata avviata e molti artigiani sono molto ‘perplessi’ rispetto alle indicazioni per la ripartenza, pensiamo agli acconciatori, estetisti, ristoratori, ecc.

“Una situazione davvero incredibile quella creata dalla pandemia Covid-19  che sta mettendo in ginocchio tante realtà – dichiara Oscar Bernardi, presidente di Confartigianato Castelfranco Veneto – siamo praticamente ai blocchi di ripartenza, ci si è muniti di ogni genere di dispositivo per essere pronti ma ciò che non è ancora pronta è la chiarezza. Alcune delle indicazioni costringeranno alla non ripartenza”.

Molte sono le preoccupazioni espresse dai molti artigiani che rappresentano una fetta importante del mercato economico non solo della castellana ma di tutto il Nord-Est.

“E’ superato dire che siamo preoccupati perché oggi bisogna dire che siamo disorientati, è per questo che come associazione di categoria siamo scesi in campo e abbiamo ‘digitalizzato’ gran parte dei nostri servizi, ovviamente il lavoro non è ancora finito. Con il supporto del nostro sistema webinar riusciamo a dare risposte e a seguire tutti gli associati senza farli muovere da casa – continua il Presidente – soprattutto per la fase di ripresa che stiamo tutti attendendo con grande trepidazione. Non si vede l’ora di riprendere con la speranza di non essere soli. Intendo con la speranza che lo Stato ci riservi qualche bella sorpresa e che i clienti possano continuare ad avere fiducia in noi, perché la ripartenza significa che il mercato deve riprendersi e chissà se sarà così. Ci aspetta una delle più grandi difficoltà, una crisi economica che pare non avere paragoni precedenti. Noi ci siamo e ce la metteremo tutta. Ci vuole fiducia, coraggio e la professionalità che stiamo continuando a dimostrare. Il mio vuole essere da una parte un incoraggiamento ai colleghi e dall’altra vorrei tanto che dagli alti livelli governativi capissero che cosa significhi veneto, che cosa significhi lavoro e che cosa significhi essere artigiani. Ma su questo non molleremo un centimetro e come associazione continueremo il grande lavoro istituzionale di rappresentanza per fare sentire la nostra voce”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *