PR & Influencer

CESARE SERAFINO E I SUOI ESERCIZI DI SCRITTURA GESTUALE AI MOLINI DI PORTOGRUARO

Vi è un grado zero della scrittura? E questa può collimare con l’assenza di pensiero per tramutarsi in puro gesto zen, o segno mistico più che misterico? Per forza le cose debbono avere un senso dato che siamo al mondo per morire? Ecco vorrei lasciare una “bava” come quella della chiocciola. Una bava incerta, tenue, inutile, ma che brilla alla luna. Così come il pesce apre la bocca per non proferir alcun verbo e Dio si rivelò pura voce dentro un gesto potente che era il cespuglio in fiamme. Quindi le due cose, pensiero e segno, non sono correlate. Esse sono indipendenti: il gesto pittorico è come la danza. O come lo spadaccino che disegna l’aria e questa fischia come vento, così il pittore gesticola davanti al foglio bianco ed i segni cadono, s’innervano uno ad uno, o a grappoli, dentro il foglio bianco. Ferite della mente sulla carne. Gesti infiniti ed aritmici che segnano una presenza fantasmatica sul bianco, ma che potrebbero essere fatti di soffio. Ineffabile gestualità dell’anima senza bisogno di significare, perché muto esercizio, fatto al fine di svuotare il pensiero, come una ginnastica yoga. Tant’è che nella pittura cinese nel medioevo si insegnava il “colpo d’ascia” che era un tratteggio finissimo a colpi di pennello sulla carta. E questo per anni. Poi si passava al “colpo di riso” fatto di puntini di china sul foglio. Alla fine questi “artigiani” della scrittura/pittura lasciavano a terra capolavori di ineffabile visione. Così, ma in maniera più energica, si è mosso Cesare Serafino, e quando abbiamo scelto questi fogli ho invidiato la sua sicumera d’artista perché avrei voluto dipingere io queste carte gestuali; ma credo che se mai l’avessi fatto, l’avrei fatto ad occhi chiusi per essere in maggiore raccoglimento dal caos dell’Anima.

Boris Brollo

 

CESARE SERAFINO

Galleria Ai Molini di Portogruaro dal 17 ottobre al 1 novembre 2020

Apertura mostra: Sabato 17 ottobre 2020

Orari: Giovedì 10.30/12.30 – Venerdì 15.00/18.00 – Sabato 15.00/18.00 – Domenica 10.30/12.30 – 15.00/18.00

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *