PR & Influencer

A SUONI DI MARCA FESTIVAL BOOM DI DATE ESCLUSIVE IN ITALIA PER ARTISTI INTERNAZIONALI

Un’edizione di Suoni di Marca Festival col botto, quella di quest’anno. Sono ben 5 gli artisti internazionali a portare la grande musica solo sul palco dei Bastioni San Marco di Treviso, con date uniche in Italia.

Dopo The Original Wailers (18 luglio), ad animare la serata esclusiva del 22 luglio sono stati gli strepitosi The Original Blues Brothers Band.  Ma presto toccherà ai Village People lunedì 29 luglio, che lasceranno poi spazio ad Anna Calvi mercoledì 31 luglio e Matt Bianco venerdì 2 agosto.

Grande l’entusiasmo del direttore artistico Paolo Gatto: “Suoni di Marca Festival coltiva maggior seguito di anno in anno e le 5 date esclusive ne sono la testimonianza. Gli artisti di grande prestigio mondiale porteranno un’inedita visibilità alla città di Treviso, alle sue bellezze e peculiarità, animando ulteriormente lo spirito di queste fantastiche serate estive sulle Mura”.

Il successo e la grande partecipazione di pubblico già dalle prime date del Festival gratuito più lungo d’Italia sono la dimostrazione che la musica di qualità sia in grado di unire in un grande abbraccio gusti e generi differenti.

Stasera sul palco dei bastioni è arrivata una vera icona del rhythm & blues internazionale, The Original Blues Brothers Band, che ha fatto ballare il caloroso ed appassionato pubblico. Una band che scatena fan di tutte le età al tempo di “Everybody needs somebody”, “Soul Man” e “My sweet home Chicago”.

La formazione pazzesca è composta da Steve “The Colonel” Cropper alla chitarra elettrica, “Lou Blue” Marini al sax, Leon “The Lion” Pendarvis alle tastiere, John“Smokin’” Tropea alla chitarra elettrica, Lee “Funkytime” Finkelstein alla batteria, James «Hag» Haggerty  al basso, Larry “Trombonius Maximus” Farrell al trombone, Steve “Catfish” Howard alla tromba, Bobby “Sweet Soul” Harden voce, Rob “The Honeytripper” Paparozzi voce e armonica, Tommy “Pipes” McDonnell voce, Anthony Clou alle tastiere, Eric “The Red” Udel, basso elettrico.

Un vero e proprio spettacolo senza precedenti, un parterre leggendario, un’atmosfera unica e allegra che trova piena ispirazione dal celeberrimo film di John Landis “The Blues Brothers”.

Ad anticipare lo storico gruppo fondato da John Belushi e Dan Akroyd, Lois Mahalia, cantautrice internazionale che ha saputo incantare il pubblico regalando magie sonore con le corde vibranti del suo ukulele, e il gruppo degli Habaka & Shakeblues, che con la splendida voce di Kay Foster Jackson ha emozionato con melodie jazz, soul e r&b.

Una serata indimenticabile per gli appassionati del blues in puro stile americano!

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *