PR & Influencer

Associazione Arte Continua: un viaggio tra comunità internazionale dell’arte e comunità locali verso il futuro

 

Inaugurazione sabato 24 settembre 2022, via Arco dei Becci 1, dalle 16.00 alle 21.00

Fino al 30 ottobre, da lunedì a venerdì, 10.00 -18.00, sabato e domenica 10.00-13.00 / 14.00 -19.00, su appuntamento

 

Con Maurizio e Lorenzo discutevamo di come dare all’arte contemporanea un ruolo importante e pervasivo sul territorio, sia come impresa, la galleria, che come attività nel territorio e per le comunità locali. Per questo e per dare senso all’idea di responsabilità sociale d’impresa fondammo la Galleria Continua in tre e, coinvolgendo un gruppo di amici, fondammo anche l’Associazione Arte Continua, ufficializzata presso il notaio Pescatori a Poggibonsi nel 1990” Mario Cristiani, Presidente di Associazione Arte Continua. La creazione contemporaneamente di due nuclei – la galleria e l’associazione – è espressione della volontà di lavorare in modo trasparente a due missioni distinte.

 

Il film documentario prodotto e realizzato da Sky Arte e TIWI sulla storia di Continua raccoglie testimonianze ed esperienze legate anche all’attività no profit dei tre soci fondatori.

 

In occasione della presentazione del film la galleria mette a disposizione dell’associazione una delle sue sedi espositive, lo spazio dell’Arco dei Becci, per offrire ai visitatori un viaggio che attraverso un ricco materiale documentativo – pubblicazioni, mappe e video – ripercorre le tappe principali dei progetti e delle campagne di raccolti fondi portati avanti in questi anni da Associazione Arte Continua.

 

Siamo partiti dalla campagna e, con le opere degli artisti e le guide sui prodotti tipici locali, dal 1996 abbiamo cercato di dare fisicità a quello che possiamo definire un punto di equilibrio tra città e campagna. Pensare alle città del futuro come ci insegnava Luciano Pistoi, cercando innesti tramite le opere degli artisti realizzate specificamente per un determinato luogo per produrre nuovi legami fra arte, architettura e paesaggio, restituendo all’arte un ruolo centrale nella costruzione delle città e del territorio, nel rispetto delle specificità del contesto naturale, storico, e umano.” Mario Cristiani, Presidente di Associazione Arte Continua

 

A partire da “Arte all’Arte. Arte Architettura Paesaggio“, un progetto decennale che ha portato artisti e curatori di diverse generazioni, nazionali ed internazionali, a confrontarsi con il territorio toscano. Ottantanove gli artisti invitati con opere pensate in situ o site specific. Ventuno le opere che, grazie all’impegno dell’Associazione e degli artisti oltre che delle Amministrazioni, sono diventate permanenti tramite donazioni.

 

Per proseguire con “Arte all’Arte, Rinascimento Nascimento: arte, industria e paesaggio” un progetto che ha permesso la realizzazione, sempre in Toscana, di un’installazione permanente di Gilberto Zorio, una fontana nel Parco di Poggio Valicaia a Scandicci e di un intervento permanente di Mimmo Paladino a Vinci: la riconfigurazione urbana di Piazza Guidi, lo spazio antistante il nuovo ingresso del Museo Leonardiano.

 

Ed ancora “Arte Pollino” dove le opere di tre artisti di fama mondiale, Anish Kapoor, Carsten Höller e Giuseppe Penone, sono andate ad arricchire con progetti site specific permanenti una delle più belle aree naturalistiche dell’Italia del sud, il Parco Nazionale del Pollino.

 

Ultimi, in ordine temporale, le collaborazioni di Associazione Arte Continua con le Gallerie degli Uffizi di Firenze per la mostra di Giuseppe PenoneAlberi in Versi” che nella Piazza della Signoria e nelle sale del museo ha messo in dialogo l’artista con alcuni dei più grandi capolavori del passato e “Antony Gormley a Prato” un progetto in collaborazione con il Comune di Prato e con il Centro Pecci per l’Arte Contemporanea che, con l’installazione di SHY – una scultura realizzata con 3600 kg di ghisa – ha portato in una piazza del XVIII secolo i materiali e i metodi della rivoluzione industriale. In questo quadro si è sviluppato inoltre “Le città del futuro”, un ciclo di incontri in modalità online incentrato sui temi dell’arte, della tecnologia, della responsabilità sociale, della circolarità, della forestazione, della ruralizzazione e della rigenerazione urbana che ha riconfermato l’interesse di Associazione Arte Continua di connettere la Comunità internazionale dell’arte con le comunità locali, valorizzare la cultura della circolarità, della forestazione e del green deal come motore di cambiamento, e come frontiera di sperimentazione sociale legata ai temi di una nuova vivibilità dei centri abitati “Ricentrando” con gli artisti della comunità internazionale dell’arte le periferie e le zone industriali.

 

Il percorso documentativo del lavoro di Associazione Arte Continua all’interno dell’Arco dei Becci include, infine, la campagna di raccolta fondi “Arte x Vino = Acqua”, un’iniziativa collegata alla campagna ONU indetta per il 2003, anno mondiale dell’acqua, grazie alla quale l’Associazione è riuscita a donare due milioni di euro in varie parti del mondo per la costruzione e la manutenzione di cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, per l’auto mantenimento alimentare delle famiglie, per la realizzazione di impianti idrici da utilizzare nelle attività agricole, per il compimento di opere di implementazione, per la purificazione e la desalinizzazione dell’acqua, per l’organizzazione di corsi di sensibilizzazione per un uso corretto di questa preziosa risorsa. Ed ancora, la raccolta fondi, lanciata lo scorso settembre e tutt’ora in corso, per la didattica di Arte all’Arte e la riforestazione.

 

L’ultima campagna di raccolta fondi, Arte per la Riforestazione, ha visto invece come protagonista l’ossigeno. I proventi derivanti dalla vendita delle opere donate da più di 15 artisti di livello internazionale saranno infatti destinati alla realizzazione di un progetto di riforestazione urbana nei quartieri popolari Tobbiana/Allende a Prato, in collaborazione con il Comune di Prato su progetto di Stefano Mancuso e PNAT. Questo il primo passo di un più ampio impegno di sensibilizzazione su tematiche ambientali e sociali e che proseguirà con la realizzazione delle Case Popolari d’Artista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *