Viaggi di gruppo e Tour guidati, gli italiani riscoprono il Bel Paese

Scommettere sul patrimonio culturale, artistico e naturalistico italiano per far riscoprire ai nostri connazionali la loro terra. È quanto fatto da DLT Viaggi che traccia un primo bilancio del progetto lanciato la scorsa estate e dedicato alla proposta di Viaggi di gruppo e Tour guidati alla riscoperta del Bel Paese.
 
Nei primi sei mesi dall’avvio del progetto il tour operator laziale ha registrato un’accoglienza superiore alle aspettative: date in programmazione piene e partenze da tutte le principali città italiane.
 
Nei primi sei mesi di lancio sono state quasi mille le prenotazioni sul portale www.dltviaggi.it/it/viaggi-di-gruppo con una previsione per il 2018 che prevede di triplicare questo dato iniziale con un’offerta ancora più ricca.
A decretare il successo dei tour guidati – mezza pensione, pranzi, visite, spostamenti (pullman e voli) – è un pubblico adulto: boom di prenotazioni della fascia anagrafica compresa tra i 55 e i 70 anni, quella maggiormente interessata ai viaggi di gruppo “tutto compreso”.
 
«L’idea di un’iniziativa rivolta specificatamente al target italiano ci è venuta partendo dalla specializzazione che abbiamo per l’incoming dall’estero» – racconta l’amministratore del marchio DLT Roberto Sorrenti – «Abbiamo pensato potesse essere interessante anche fare una vera e propria operazione culturale di riscoperta delle nostre bellezze rivolta ai nostri connazionali. Come raccontare ciò che di meraviglioso abbiamo? Attraverso una proposta articolata e una vasta scelta di Tour guidati».
 
Così si va dal viaggio alla scoperta della Sicilia occidentale e orientale fino al tour di Portofino e delle Cinque terre. Si passa dalle formule week-end alle Terme di Saturnia e alla Cascata delle Marmore fino al percorso Altamura-Sassi di Matera-Chiese rupestri. Tra le proposte più richieste, infine, si segnala il Tour dei Tre Golfi (Napoli – Salerno – Gaeta) che nei primi sei mesi dal lancio del progetto è stata la soluzione più scelta tanto da aggiungere al volo da Milano Linate anche un’ulteriore partenza dall’aeroporto di Verona la cui programmazione è prevista dal mese di febbraio.
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *