TREVISO CREATIVITY WEEK AL VIA, DIECI GIORNI DI EVENTI E DUE CONCORSI

Si presenta il programma, dall’11 al 20 ottobre convegni e happening in tutta la Marca Trevigiana, da Castelfranco a Conegliano, ma anche nel Veneziano. L’organizzatore, Gianpaolo Pezzato: “Creiamo un network tra imprese innovative”. Bando start up, in settimana i dieci finalisti. Riuniti i giudici per la Donna trevigiana dell’anno

 

È stata presentata oggi in Comune a Treviso la seconda edizione della Treviso Creativity Week, un festival di quattordici eventi e due premi che si celebrerà nel Trevigiano dall’11 al 20 ottobre, dieci giorni dedicati al genio creativo e al business pensati da Innovation Future School.

L’attesa per la rassegna è enorme. In pochi giorni il bando dedicato agli startupper ha infatti mobilitato migliaia di professionisti. Sono state alla fine quasi un centinaio le candidature al bando del “Premio Creativity Startup del Veneto”, che mette in palio 2.500 euro in denaro al primo classificato e 10.000 euro in servizi e benefit per lo sviluppo dei progetti per gli altri classificati, tra cui l’ufficio gratuito per un anno presso il Centro Kennedy di Villorba. Tre le categorie del premio: hi-tech & digital, fashion, food and forniture (le tre “F” del made in Italy) e innovazione sociale & cultura. Tra tutti i candidati, entro questa settimana saranno scelte le dieci startup che parteciperanno alla finalissima del prossimo 19 ottobre all’auditorium Sant’Artemio, nella sede Provincia di Treviso.

Ma un riscontro eccezionale ha avuto anche il premio dedicato alla Donna trevigiana dell’anno. La fase della proposta delle candidature si è chiusa ieri, martedì 25 settembre. La giuria adesso è al lavoro su una quarantina di nomi, donne note e meno note dei settori della cultura, del business, della politica e del mondo associazionistico. La prescelta vincerà 700 euro da destinare a sostegno della causa per la quale le sarà stato riconosciuto il premio oltre ad un’opera artistica realizzata dagli studenti del liceo artistico di Treviso. L’attestato sarà consegnato nell’happening di chiusura, previsto per il 20 ottobre nella cornice del Palazzo dei Trecento, in pieno centro storico a Treviso.

Saranno questi due momenti a chiudere il percorso di convegni e eventi che decollerà il prossimo 11 ottobre al Ground Control Coworking di via Calmaggiore a Treviso con “Faccia a faccia con l’imprenditore; cosa si nasconde dietro ad un’impresa di successo”. Si prosegue il giorno dopo a Castelfranco al Teatro Accademico con “Il Turismo come leva di rilancio del territorio: si può fare?”. Tra i relatori, Amedeo Lombardi, founder di Home Festival, Damaso Zanardo, imprenditore impegnato nel progetto di riqualificazione dell’area ex Pagnossin, Bassel Bakdounes, ceo di Velvet Media, Mara Manente, direttrice del Ciset e Danila Dal Pos, curatrice della mostra “Le Trame di Giorgione”.

Si prosegue il 13 ottobre a Treviso al Maggior Consiglio con un doppio incontro: prima con Ca’ Foscari Alumni dedicato alle nuove visioni e nuove leve imprenditoriali, poi nel pomeriggio si parla di creatività con  “This marketers life”. La settimana successiva si riparte il 15 ottobre con “E-shop e user experience, come vendere gestendo al meglio l’omnicanalità” nella sede di Evologi srl a Meolo, nel Veneziano. Martedì 16 doppio appuntamento: “Ridisegnare le strategie con il design thinking” negli spazi di T2i – trasferimento tecnologico in piazza delle Istituzioni a Treviso e quindi alla Secco Spa di Preganziol, dopo la visita in azienda organizzata con gli Alumni di Ca’ Foscari, si parlerà di design, cultura e tradizione. Il giorno dopo all’ex convento San Francesco di Conegliano “Food e turismo, come valorizzare queste leve”; ancora il 18 nella sede del Fablab Treviso presso  UNIS&F Lab di Unindustria  “A spasso tra creatività e tecnologia”. Venerdì giornata piena: la mattina è dedicata a far incontrare gli studenti con imprese e startup, gli studenti stessi dovranno votare la loro startup preferita assegnando il primo premio “Innovation for Student”, mentre nel pomeriggio dopo la tavola rotonda su come sta evolvendo il rapporto tra Manifattura e terziario  spazio alla finalissima del Premio Creativity Startup. Il giorno dopo si conclude all’insegna delle donne e del premio Donna Trevigiana dell’anno.

“Abbiamo coinvolto trenta tra sponsor, tra cui Ascotrade, Volksbank, Marketing & Co., Carraro Concessionaria e Garmont, e partner, tra cui Ca’ Foscari, t2i, Confcommercio, Coldiretti, Rete Al Femminile, sessanta relatori ed una squadra di quindici collaboratori per seguire le attività anche online. Un network di intelligenze che dovrebbe movimentare migliaia di persone, senza pensare a chi si connetterà tramite le dirette Facebook”, spiega l’organizzatore, Gianpaolo Pezzato. “Tutti i dieci  giorni di eventi sono finalizzati a mettere al centro i giovani innovatori creativi e le più interessanti idee imprenditoriali del territorio, stimolando il dialogo e il confronto tra gli attori di un ecosistema dell’innovazione che sta prendendo sempre più quota: il Veneto è la terza regione per numero di startup innovative (850) e vanta quasi settemila imprese a conduzione giovanile. Gli appuntamenti saranno occasione di divulgazione tramite gli interventi di personaggi di spicco e il racconto di best practices, con interazione tra relatori e pubblico per stimolare il dialogo ed il confronto, contribuendo a far avvicinare di più i giovani alle eccellenze del nostro territorio”.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *