THE OTHERS 2018, LA ROSA CURATORIALE

Esperienze diverse, provenienze diverse, per tutti una vocazione internazionale: il board curatoriale di The Others 2018, coordinato da Bruno Barsanti, ha iniziato il suo percorso di ricerca e scouting da quasi un anno. Tra meeting virtuali e incontri personali a margine di fiere ed eventi internazionali tra Bruxelles, Rotterdam, Lisbona e Berlino, il gruppo di lavoro porta nuove visioni, idee e contatti contribuendo alla creazione di un osservatorio diffuso, in Europa e non solo. Una nuova formula incentrata sulla presenza di “ambasciatori”, professionisti attivi in diverse aree geografiche e inseriti nel milieu artistico dei principali centri di produzione culturale, scelti per la trasversalità dei loro profili. Il minimo comune denominatore – nella maggior parte dei casi – è la poliedrica e sfuggente qualifica di “curatore indipendente”, declinata in modi e contesti diversi. Molti di loro hanno fondato o dirigono un collettivo o un proprio spazio di produzione ed esposizione, tutti condividono l’interesse per la ricerca e la sperimentazione di nuovi modelli di produzione artistica e la messa in discussione di dinamiche consolidate e dominanti nel settore. Per l’edizione 2018 il board di The Others è composto da: Alejandro Alonso Diaz – curatore indipendente e fondatore di Fluent, spazio non profit dedicato all’esplorazione di pratiche artistiche sperimentali, con base a Santander (Spagna). Yulia Belousova – curatrice, scrittrice e art manager moscovita, vive a Berlino. La sua pratica muove da un interesse per le dinamiche partecipative e da una riflessione sulle implicazioni dell’estetica relazionale. Nel 2012 ha fondato Ephemeral Dinner, una serie di mostre che accadono nello spazio/tempo di una cena. Pietro Della Giustina – curatore indipendente e co-fondatore di Curate It Yourself, collettivo curatoriale con base a Parigi. E’ Visiting Professor all’École Nationale Supérieure d’Arts de Paris – Cergy (ENSAPC) e docente all’École d’Art et Culture – EAC di Parigi. Iben Bach Elmstrøm – curatrice indipendente e direttrice di SixtyEight Art Institute, spazio di ricerca artistica e curatoriale da lei fondato a Copenhagen con lo scopo di facilitare e promuovere scambi tra artisti e curatori. SUPERDEALS – residenza per artisti e spazio espositivo indipendente fondato a Bruxelles nel 2014 da Matthias Dornfeld, Filip Van Dingenen, Dominic Wood e Tim Wouters.
Coordinatore Bruno Barsanti – curatore e producer, per il secondo anno consecutivo è alla guida del board curatoriale di The Others. Nato a Bari, studi in Economia e Management dell’arte e dei beni culturali, nel 2012 ha partecipato alla prima edizione di CAMPO, corso per curatori della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Ha all’attivo collaborazioni con gallerie e fondazioni in Italia e all’estero e ha curato mostre e progetti in diversi contesti, istituzionali e non, tra i quali un evento collaterale della 55esima Biennale di Venezia (Noise, 2013).

Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *