A TAVOLA COL CUORE C’È PIÙ GUSTO!

Una serata all’insegna del gusto e della solidarietà quella che si terrà al Centro Atlantis martedì 26 giugno 2018 alle ore 20.00. Una cena di gala che vede impegnati gli chef dei Ristoranti del Radicchio che offriranno agli ospiti un percorso di degustazione tra le eccellenze del nostro territorio. 

“A tavola col cuore c’è più gusto” è il nome dell’evento che i Ristoranti del Radicchio hanno realizzato con Atlantis per raccogliere fondi per le attività di questo centro che da anni si prende cura di persone con disabilità. Una cena di gala in cui gli ospiti potranno gustare i prodotti del nostro territorio preparati da chef di alto livello e che si svolgerà martedì 26 giugno 2018 alle ore 20.00 presso il Centro Atlantis, in via Postioma di Salvarosa 23/A a Castelfranco Veneto. Madrina della serata sarà la seconda classificata a Miss Italia 2017 Laura Coden di Feltre, fasciata come Miss Sport Freddy.

I Ristoranti del Radicchio è un gruppo composto da 9 ristoratori delle provincie di Treviso, Venezia e Belluno e vantano tra i loro associati ben due stelle Michelin. L’obiettivo di questo gruppo è diffondere la conoscenza della cucina veneta e in particolare del radicchio nel territorio nazionale. I Ristoratori del Radicchio sono protagonisti di numerose manifestazioni. Ne citiamo una: dal 2000 si occupano dell’organizzazione della cena di gala della finale di Miss Italia.

Nell’evento “A tavola con il cuore c’è più gusto” l’ingrediente speciale sarà la solidarietà. Infatti, gli chef del gruppo si sono messi a disposizione per organizzare una cena per raccogliere fondi per il Centro Atlantis, un’iniziativa nata da Egidio Fior, noto ristoratore castellano. “È cominciata ad aprile scorso l’attività di volontariato di Egidio Fior in Atlantis – spiega la direttrice Raffaella Munaretto – un incontro importante per noi e per i nostri ragazzi che con lui si sono potuti sperimentare in un laboratorio di cucina. Da questa bella esperienza è nata poi l’idea di organizzare questa cena di gala”.

Durante la serata verranno presentate le attività del centro polifunzionale e in particolare il progetto che sta impegnando Atlantis in questi mesi dal titolo “Buoni amici social street”, ovvero il progetto di co-housing per persone con disabilità. Tale progetto prevede la ristrutturazione di un appartamento di Castelfranco Veneto con l’obiettivo di renderlo accessibile e adatto per persone con disabilità motoria. Una casa che diventerà per alcuni ragazzi, che ora frequentano il Centro Atlantis, un’occasione di autonomia, di realizzazione personale, di inclusione sociale, di creazione di relazioni fuori e dentro l’appartamento, con il sostegno di esercizi commerciali del territorio, associazioni culturali e di volontariato e molti altri ancora. Inoltre, “Buoni amici social street” si integra con un progetto di ricerca e sperimentazione promosso dalla Rete Innovativa Regionale (RIR) “Venetian Smart Lighting” e dalla RIR “ICT for Smart and Sustainable Living” che conta nella sua partnership 22 aziende e tre Università del Veneto coordinate dal Prof. Luciano Gamberini di Univeneto.

Parte del ricavato andrà a sostegno di questa nuova progettualità.

 

Centro Polivalente Atlantis

Atlantis è un Centro Polivalente gestito dall’A.T.I. “Con..tatto” formata dalle Cooperative sociali L’Incontro, Cà Speranza e Il Girasole ed eroga servizi diurni e residenziali alle persone con disabilità del territorio dell’ex ULSS 8. Al suo interno vengono attivati servizi strutturati, secondo modalità organizzative e proposte educative che rispondono a bisogni e a livelli di autonomia diversi delle persone con disabilità. Nello specifico vi sono quattro Centri Diurni per Disabili (CDD) che accolgono complessivamente 96 persone e un servizio residenziale (RSA) per 24 ospiti.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *