RIESE PIO X , “FESTA DEL MUSETO”. SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL PREMIO “MUSETO D’ORO 2019”

Giovedì 17 gennaio si celebra sua maestà musetto alla Caneva dei Biasio di Riese Pio X, nel Trevigiano, sede storica dell’Ingorda Confraternita del Museto. Al via la seconda edizione del premio che eleggerà il “Museto d’oro 2019”

Il 17 gennaio è la festa di Sant’Antonio Abate, patrono dei norcini e protettore dei macellai, molto venerato nelle zone rurali italiane. E non a caso, l’anno scorso in questa data è nata a Riese Pio X, nel Trevigiano, presso l’azienda vinicola La Caneva dei Biasio, la prima e unica “Ingorda Confraternita del Museto”, un ente finalizzato a tutelare la storia e la tradizione dell’insaccato fatto col muso di maiale (da questo deriva il nome “museto”), con eventi, incontri e rassegne enogastronomiche, come il recente festival “Porcomondo”, ma anche goliardie e tante abbuffate in compagnia.

Con tanto di statuto ufficiale, tale confraternita è nata da un’idea di Matteo Guidolin, sindaco del paese trevigiano e noto per essere il frontman della band “Los Massadores”, ovvero i norcini del rock, celebri nel territorio per le loro ironiche canzoni in dialetto dalle tematiche prettamente venete.

Il debutto è stato un successo di partecipazione con oltre trecento iscritti, e tra i giurati che testavano i museti in concorso c’erano personalità autorevoli che unanime hanno premiato Luciano Ceccato quale migliore produttore. “La festa del museto” di giovedì 17 inzia alle ore 20 alla Caneva dei Biasio e prevede una cena di museto, pasta e fagioli e vino abbinato (il costo è di 25 euro su prenotazione al numero 0423483153) e intrattenimento musicale. I produttori, invece, che desiderano iscriversi al concorso “Museto d’oro” devono avanzare richiesta a: confraternitamusetto@gmail.com o chiamare il numero 3463090181. Il tesseramento alla Confraternita è facoltativo e si effettua in serata.

 

Pregasi astenersi se vegetariani, se magri, se tristi.

Ufficio Stampa Confraternita del Museto: confraternitamusetto@gmail.com

 

Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *