Radicchio d’Oro, per lo sport premiati il Gruppo sportivo Fiamme Gialle e Giuseppe Marotta

Nel corso della cena “Dieci chef, dieci vini, dieci anni” del 7 novembre al Bhr Hotel, finalizzata alla raccolta di fondi per il centro Atlantis, sono stati annunciati alla stampa i vincitori di questa edizione del Radicchio d’Oro. Per la categoria Sport sono stati premiati il Gruppo sportivo Fiamme Gialle e Giuseppe Marotta. 

Dal 2000 al 2002 Giuseppe Marotta è direttore generale dell’Atalanta e poi della Sampdoria. Al termine della stagione 2002-2003, riorganizza la società blucerchiata e conquista la promozione in Serie A, ancora con Novellino. Dal febbraio del 2004 riveste anche la carica di amministratore delegato. Suoi gli acquisti di Cassano e Pazzini. Al termine dell’annata, il 17 maggio 2010, ufficializza le sue dimissioni da direttore generale del club ligure per approdare alla Juventus. Il successivo 27 ottobre entra nel consiglio di amministrazione del club e viene contestualmente nominato amministratore delegato. Complessivamente, ottiene 14 trofei: sette Scudetti, quattro Coppe Italia e tre Supercoppe Italiane, arrivando anche per due volte in finale di Champions League a Berlino nel 2015 e a Cardiff nel 2017. Nel corso della carriera, riveste vari ruoli istituzionali. Dall’ottobre del 2014 è stato inserito nella Hall of Fame del calcio italiano come Dirigente Sportivo Italiano.

Il Gruppo Sportivo Fiamme Gialle ha raccolto nel corso degli anni tanti allori e ha dato a tanti atleti, nelle varie specialità e categorie sportive, la possibilità di esprimersi ai massimi livelli portando l’Italia a prestigiosi e copiosi successi nel mondo. Dopo oltre 100 anni di attività, le discipline sono state accentrate sotto un unico comando, il Centro Sportivo, dal quale dipendono anche cinque sezioni giovanili (atletica leggera, nuoto, canoa, canottaggio e sport invernali). Nel febbraio del 2012 è attiva anche una Sezione Paralimpica.

Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *