Pozza riunisce le rappresentanze del turismo trevigiano e bellunese per un’accoglienza di successo in vista di Cortina 2021

Importante incontro tra i rappresentanti degli albergatori di Treviso e Belluno invitati dal Presidente della Camera di Commercio Mario Pozza, per valutare insieme le migliori strategie di collaborazione per rispondere prontamente al turismo attuale e in vista dei Campionati del Mondo di Sci Alpino Cortina 2021.

All’incontro erano presenti Bruno Zago Presidente Aeroporto di Cortina e di Asiago, Gherardo Manaigo vicepresidente della DMO di Belluno, Presidente Distretto turistico Dolomiti Bellunesi, Giovanni Cher Presidente gruppo albergatori Treviso, Tiziano Simonato Vice presidente Confindustria Veneto Turismo con delega al congressuale, referente per il turismo di Unindustria Treviso e Renzo Chervatin general manager di UniCredit.

 L’obiettivo di questo primo incontro – afferma il Presidente Pozza – è di  pianificare una strategia d’azione comune cogliendo gli spunti che i due territori e le loro capacità ricettive possono mettere in campo per essere protagonisti dell’accoglienza. Si sta profilando oramai un nuovo modo di essere turista e le istituzioni hanno il dovere di cogliere le novità e di favorire nuove modalità di risposta per rendere i territori attrattivi, offrendo servizi come può essere l’aeroporto che facilita i flussi di permanenza e di fidelizzazione.  

All’incontro – continua Pozza – ho voluto la rappresentanza anche del sistema bancario perché gli albergatori non possono esser lasciati soli negli investimenti delle loro strutture ricettive. Già tanto sta facendo la Regione Veneto con i bandi dedicati, ma l’impegno è tale che c’è bisogno di una linea creditizia che guardi al futuro del territorio.

 Si è trattato di un primo incontro  esplorativo e di conoscenza – conclude il Presidente – confidando che a breve si lavori su tavoli operativi. Sarà mio impegno in qualità di  presidente di Unioncamere Veneto e della Camera di Commercio di Treviso – Belluno operare sulle relazioni nazionali e internazionali per favorire la promozione dei territori e della loro offerta per l’ accoglienza.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *