Nardi e Vettorello, pace fatta. “Esperienza arricchente”

Il Consiglio di amministrazione del Consorzio di Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG e il signor Giancarlo Vettorello hanno definito e risolto positivamente, con reciproca soddisfazione, le divergenze sorte in passato in relazione alla definizione del rapporto tra loro intercorrente e, con l’occasione della ricorrenza del 50° Anniversario della Denominazione (è del 1969 il riconoscimento da parte del Ministero), il Consorzio vuole riconoscere l’importante opera a favore del Prosecco Superiore svolta dal Signor Vettorello negli anni: “Determinazione ed impegno sono le sue indiscutibili doti professionali e di relazione”, ha dichiarato il Presidente Innocente Nardi.  “È stata un’esperienza per molti aspetti davvero arricchente da un punto di vista umano, oltre che professionale”, ha commentato il signor Vettorello.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *