Metodo americano e sviluppo della leadership, gli ingredienti che fanno dell’MBA di CIMBA, uno dei migliori Master of Business Administration al mondo.

Questa comunicazione si rivolge a chi ha piena fiducia nelle proprie qualità, un desiderio irrefrenabile di mettersi in gioco, raggiungere importanti obiettivi professionali e ambisce ad una carriera di successo in ambito internazionale.

Se questa descrizione corrisponde al Vostro profilo allora continuate la lettura: c’è un’opportunità per Voi!

Sabato 14 Aprile a partire dalle ore 11 porte aperte al Campus CIMBA di Paderno del Grappa per la presentazione degli MBA in modalità Part-time e Full-time.

CIMBA è un centro formativo unico in Italia, un consorzio formato da 36 Università Americane, dove si svolgono corsi di alta formazione in strategia aziendale, management e sviluppo della leadership.

Tra i corsi proposti, punta di diamante da più di 20 anni, è il Master of Business Administration (MBA), un programma accademico post laurea in gestione aziendale riconosciuto a livello internazionale e accreditato AACBS. Il titolo che si consegue viene, infatti, rilasciato dalla University of Iowa e rientra tra i top 25 MBA degli States.

Oltre a fornire un’approfondita preparazione nel business e nella gestione aziendale (statistica, economia, marketing, finanza, risorse umane, IT), l’MBA CIMBA, diversamente da quanto si trova attualmente in Italia, è basato su una metodologia di insegnamento anglosassone e pone una particolare attenzione allo sviluppo della leadership e delle soft-skills, attraverso dei percorsi altamente esperienziali e pragmatici.

Tutti i docenti provengono da università americane consorziate e devono aver ricevuto almeno un riconoscimento per meriti accademici e aver svolto attività professionale o didattica in ambito internazionale. Il master si conclude in USA, nella sede della University of Iowa dove i partecipanti frequenteranno l’ultimo corso previsto dal piano di studi.

«Frequentare l’MBA CIMBA è una grande occasione per chi vuole entrare nel mondo del lavoro con il piede giusto, o per chi intende rilanciare la propria carriera manageriale.» – afferma Al Ringleb, fondatore e direttore di CIMBA, docente e guru nelle Neuroscienze. In effetti, i numeri parlano chiaro: il 76% dei partecipanti al MBA Full-time trovano lavoro nei tre mesi successivi al conseguimento del titolo (il 98% entro 6 mesi) e l’89% dei partecipanti al MBA Part-time vengono promossi o cambiano ruolo nei 2 anni successivi alla fine del percorso formativo.

Uno dei tanti casi di successo è quello di Marco Valle. Appena conseguito il titolo MBA CIMBA, 22 anni fa, viene assunto da AZIMUT YACHTS, oggi ne è amministratore delegato e l’azienda continua a segnare un trend di crescita più che positivo.

L’MBA rappresenta, dunque, una preziosa opportunità per quanti hanno intenzione e, soprattutto,  si meritano di lasciare il proprio segno nel mondo. CIMBA ne è consapevole e per questo motivo ha aperto il bando per poter accedere alle borse di studio con copertura del 50% e del 70% del costo della retta di partecipazione (fino al 15 Giugno). Un’occasione da prendere al volo per cominciare a pensare al proprio futuro.

L’evento si terrà in lingua inglese ed è aperto al pubblico previa iscrizione. Oltre al Dott. Al Ringleb, interverranno Cristina Turchet, CIMBA Executive Director e alcuni ex alunni che porteranno la loro esperienza.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *