La nostra terra un patrimonio di tutti l’amore per la terra parla con i fatti

Un manifesto affisso nei 15 Comuni dell’area del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, quale sintesi dell’articolato Dossier composto di dati verificabili perché prodotti da fonti certe e autorevoli nella materia di cui si tratta: queste le azioni che il Consorzio mette in atto perché i concittadini evitino e rifuggano dai pericolosi e poco attendibili “sentito dire” che circolano sulle attività nelle nostre vigne.

Il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG rappresenta un oggettivo successo del nostro territorio, frutto della caparbietà e determinazione di diverse generazioni di viticultori, che ha portato stabilità economica e sociale all’intera area, di cui tutti noi che viviamo in questi Comuni dovremmo essere giustamente orgogliosi.

Un successo che talvolta viene offuscato da critiche e accuse spesso basate su voci incontrollate e incontrollabili proprio perché non generate da fonti autorevoli e qualificate nella materia di cui si tratta.  Una situazione che comprensibilmente solleva perplessità e legittime domande da parte di alcuni concittadini, i quali forse non hanno avuto occasione di approfondire e conoscere la sostanza vera di questa nostra importante realtà economica, sociale e ambientale, che attira tra l’altro ogni anno centinaia di migliaia di visitatori verso questa destinazione.  Non ultimo perché l’insieme delle aziende componenti questo Consorzio rappresenta l’impresa significativamente più importante del nostro territorio, con oltre 5.000 dipendenti diretti a cui vanno aggiunti gli indiretti, gran parte dei quali risiede e opera proprio in questi 15 Comuni, e che sta continuando a dare prospettive interessanti alle giovani generazioni.

È un preciso dovere del nostro Consorzio ascoltare le domande che provengono da alcuni e dare loro risposte concrete e affidabili, imperniate su rigorosi dati scientifici, prodotti da chi ne ha ufficialmente la competenza e la responsabilità” – dichiara Innocente Nardi, Presidente del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG; e aggiunge: “È proprio a questo scopo che abbiamo raccolto in questo Dossier un’articolata serie informazioni certe perché generate da fonti terze autorevoli e qualificate nel mettere a disposizione i dati ufficiali su questi specifici argomenti.”

Il “Conegliano Valdobbiadene Dossier: l’amore per la terra parla con i fatti” affronta con puntualità e precisione questi temi:

   La superficie vitata nel Conegliano Valdobbiadene prosecco superiore DOCG ha raggiunto la sua espansione massima.

   È di oltre il 30% la superficie boscata ricadente nel territorio di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.

   Si vive meglio e più a lungo nella terra del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.

   È concreto e documentabile l’impegno a salvaguardia dell’ambiente e il contenimento dell’impiego di fitofarmaci in vigna.

   L’agricoltura biologica è benvenuta e le produzioni si sviluppano in risposta alle richieste del mercato.

   La ricerca agronomica del Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG è al servizio della biodiversità.

   Le pubblicazioni edite dal Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG sono realizzate per favorire comportamenti agricoli più consapevoli.

   L’assistenza agronomica del Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG promuove concretamente una migliore qualità del prodotto e una più attenta salvaguardia dell’ambiente.

Questo Dossier intende essere una prima raccolta di informazioni, dati e fonti che prevede periodici aggiornamenti; quindi chi vuole contribuire con integrazioni è benvenuto, a condizione che porti informazioni di provenienza da fonti certe, qualificate e autorevoli, perché i dati in esse contenuti devono fondarsi su sistemi di raccolta e analisi oggettivamente e rigorosamente scientifici: esattamente come lo sono i contenuti del Dossier prodotto e diffuso dal Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.

Più in generale questa iniziativa informativa del Consorzio si articola come segue:

  • Il “Manifesto” che contiene cinque assunti derivanti dal Dossier e che verrà affisso dal 3 maggio nei 15 Comuni che fanno parte dell’area di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG; affissione che durerà 15 giorni.
  • Il “Conegliano Valdobbiadene Dossier: l’amore per la terra parla con i fatti” è la fonte da cui sono stati tratti i cinque assunti del Manifesto e sarà disponibile sul sito del Consorzio (www.prosecco.it) e verrà periodicamente aggiornato.
  • La pubblicazione del “Manifesto” ripetuta sui principali organi d’informazione dell’area, dal giorno sabato 5 maggio.

Le informazioni diffuse con questa iniziativa sostanziano concretamente come la salvaguardia del territorio e il rispetto dell’ambiente sono un’attitudine radicata nel tempo nelle colline del Conegliano Valdobbiadene, anche perché la stragrande maggioranza degli oltre 3.500 viticoltori risiede e vive con le proprie famiglie in prossimità se non all’interno delle vigne.  I produttori di Prosecco Superiore DOCG sono anch’essi cittadini di questi Comuni e realmente orgogliosi di continuare a tramandare di generazione in generazione questo grande successo italiano.

La volontà del Consorzio è di contribuire ad una più consapevole informazione della popolazione, proprio per contrastare la pericolosa e ingiustificata diffusione di notizie infondate su presunti rischi che potrebbero e dovrebbero altresì venire perseguite per il reato di “procurato allarme”.

Chi vuole bene alle nostre colline parla con i fatti, utilizzando fonti certe e verificabili – come nel nostro Dossier – evitando e rifuggendo da sentito dire di ingiustificato allarmismo, la cui origine è spesso difficile da identificare o non di fonte competente e qualificata sull’argomento che tratta.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *