EVOLUZIONE DELLA PUBBLICITÀ PER IL GRUPPO TECNOCASA: DALLE MAXI AFFISSIONI ALLA DIGITAL OUT OF HOME

Negli ultimi tre anni Tecnocasa, grazie alla collaborazione con La Ducale SpA, società di sviluppo immobiliare facente parte del Gruppo, ha investito in campagne pubblicitarie sulle maxi affissioni nelle principali città d’Italia al fine da raggiungere il maggior numero di persone su tutto il territorio italiano. Per il 2018, nell’ottica di esplorare nuovi canali di pubblicità si è scelto di investire sul DOOH (Digital Out of Home).

Il Gruppo Tecnocasa utilizzerà questo canale nella seconda metà del mese di Gennaio 2018 per ricercare sul territorio nazionale nuovi collaboratori che vogliano costruire nelle agenzie del Gruppo il loro percorso di vita professionale. Giovani volenterosi e appassionati che, grazie a una valida opportunità di lavoro, intendono affacciarsi alla professione di agente immobiliare ed investire su sé stessi diventando successivamente imprenditori nel settore.

Lo spot sarà anche un’occasione unica per veicolare i nostri marchi in modo innovativo e far conoscere i servizi attraverso una proposta unica, infatti il DOOH (Digital Out of Home) è il primo circuito urbano italiano, nato per raggiungere il pubblico che vive in città e in provincia, in continuo movimento, con una comunicazione posizionata nel cuore dei centri urbani, sulle vetrine dei punti vendita della Coin.

La copertura è capillare su tutto il territorio nazionale con 23 Store dotati di un circuito di videocomunicazione composto di Led Screen con visibilità esterna fronte strada. I visitatori degli Store sono 35.940.000 all’anno a cui si devono aggiungere tutte le persone che, pur non entrando nei punti vendita, hanno la possibilità di vedere i LED passeggiando o in macchina. Ogni pannello LED permette di visualizzare, ogni 60 secondi, 6 diversi spot di 10 secondi, creano pertanto un loop pubblicitario continuo dal mattino alle 6.00 fino alla mezzanotte di ogni giorno.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *