Adiconsum: avvertenze per gli sconti in arrivo. Rigobon: 6 consigli ai consumatori

Venerdì prossimo si apre ufficialmente il periodo dei saldi per i negozi in Veneto. Per le persone come per le famiglie si presenteranno moltissime occasioni di acquisto a costi contenuti rispetto a quelli praticati nel resto dell’anno.

Adiconsum propone a tutti coloro che intendono mettere mano al portafoglio 6 consigli per gli acquisti. Eccoli in elenco:

  • diffidare dagli sconti eccessivi (ad es. sopra il 50%) perché spesso non si tratta di merce in saldo ma di resti di magazzino.
  • controllare che le etichette riportino sia il prezzo originale che quello scontato con evidenziata la % ale di sconto.
  • pretendere di pagare con le stesse modalità con cui il negozio accetta i pagamenti durante tutto l’anno. Per capirci: se vengono normalmente accettate le carte di credito, questo deve essere possibile anche per pagare le merci in saldo.
  • chi acquista un prodotto scontato deve sapere che non perde il diritto al riconoscimento della garanzia di conformità del prodotto.
  • consumatore e venditore possono accordarsi in via preventiva della possibile sostituzione del prodotto acquistato anche se conforme.
  • accertarsi in tempo del prezzo intero del prodotto che si vuole acquistare scontato per essere sicuri che il saldo sia effettivo.

“Il consumatore- spiega Valter Rigobon, segretario di Adiconsum Veneto- deve sapere che quando acquista prodotti e merci in saldo non perde alcun diritto. Vendere un prodotto o una merce ad un prezzo inferiore a quello fissato inizialmente è un diritto e può essere una opportunità per il commerciante che mai deve arrecare un qualsiasi danno a chi compra. Se questo dovesse capitare invitiamo il consumatore a far valere i suoi diritti rivolgendosi agli sportelli delle associazioni consumeristiche. Come Adiconsum siamo anche favorevoli alla liberalizzazione dei periodi di sconto, così da favorire la concorrenza”.

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *