In 300 alla presentazione di “Island Alone”

Bagno di folla per la presentazione della nuova impresa sportiva di Andrea “Budu” Toniolo. In 300 sono intervenuti venerdì sera alla presentazione pubblica organizzata dall’Associazione “FareLegna14” e dal Comitato “ Running Alone” con il patrocinio del Comune presso la sede Pro Loco di Galliera Veneta. Amici, compaesani, appassionati di sport hanno partecipato all’evento per poter testimoniare il loro sostegno al 28enne gallierano. Andrea Budu Toniolo ha dal canto suo ha svelato i dettagli dell’avventura, il giro dell’Islanda di corsa, oltre 1300 km in solitaria e in autosufficienza lungo la Ring Road. Presentato in anteprima anche il carretto “AnnaJenny2”, unico compagno di viaggio dell’avventuriero. La partenza è prevista per il 25 febbraio. La durata approssimativa sarà di 40 giorni totali. Tutto il materiale fotografico e video realizzato da Budu durante il percorso, al suo ritorno in Italia sarà rielaborato e finirà in un documentario, co-diretto da Alberto Scapin, già coregista del documentario relativo alla prima avventura del 2015 a CapoNord. Sarà possibile seguire l’impresa di Budu direttamente sulla sua pagina Facebook e sul sito ufficiale dell’avventuriero www.budurunner.com

Il progetto “Iceland Alone” è sostenuto da sponsor privati e promosso dal comitato “Running Alone” con sede a Galliera Veneta (PD).

La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *